Contattaci : 049 870 02 88
area clienti
Licenza TULPS      Contatti      Blog

Informazioni commerciali investigate

Informazioni commerciali investigate

Le informazioni commerciali investigate sviluppano l'analisi in modo dinamico e comprensibile con un importante e riconosciuto grado di approfondimento. Confronta i dati ufficiali con la storicità dell’impresa e dei suoi esponenti. Accerta i comportamenti commerciali e finanziari. Fornisce il miglior e fondamentale supporto per le decisioni sul credito.

Prima investigazione su un nominativo Gratuita.

CONTATTACI
SCARICA UN REPORT DI ESEMPIO
informazioni commerciali investigate

Cosa analizziamo per te

Cosa ti diciamo?

Il Report più completo

Le informazini commerciali investigate offrono report più completo rispetto alle nostre informazioni commerciali. È un report estremamente dinamico e comprensibile con un riconosciuto grado di approfondimento.

Per fare questo ci avvaliamo di operatori appositamente preparati per raccogliere, indagare, aggiornare, verificare i dati ufficiali e poi per approfondirli, supportati da referenze commerciali/finanziarie e da altri dati ufficiosi.

Il risultato è il nostro report: un connubio di dati aggregati secondo una scheda analitica, intrecciando la storicità dell’impresa e dei suoi esponenti e conseguentemente i comportamenti adottati nei confronti dei fornitori e degli istituti.

" Non decidi solo se vendere "

Ma decidi anche se incassare

Vuoi saperne di più?

Inserisci il tuo numero di telefono
e verrai ricontattato al più presto.

" Contatta un nostro Consulente "

Senza impegno

Vuoi saperne di più?

Inserisci il tuo numero di telefono
e verrai ricontattato al più presto.

Case Histories

Provincia di Vicenza: Una sola lettera (del codice fiscale) può fare la differenza.

Una società ci richiede un’indagine commerciale investigata su una società recente gestita da imprenditori di origine non italiana.

I dati ufficiali rivelano immediatamente un aperto contrasto con le informazioni ufficiose raccolte, secondo cui i suddetti imprenditori sono da tempo attivi nel territorio.

Vengono dunque approfondite le indagini per scopre che l’amm.re unico era iscritto presso la CCIAA con due differenti codici fiscali, presumibilmente a causa di un errore di trascrizione del nome.

Le indagini commerciali vengono dunque svolte su entrambe i codici fiscali. Uno di questi dimostrava, come anticipato dalla indagini ufficiose, che l’imprenditore era attivo da tempo sul territorio e a queste sue attività precedenti erano collegati anche diversi eventi di natura pregiudizievole.

L’importanza di conoscere il proprio potenziale cliente

Un’impresa edile si rivolge a noi per svolgere un’indagine commerciale investigata su un suo potenziale cliente che richiede una fornitura di 50.000€.

Dalle indagini preliminari non appare nulla di rilevante: la società oggetto di studio opera da qualche anno con continuità gestionale, i bilanci nel complesso risultano in ordine e le referenze finanziarie/commerciali indicano un’attività caratterizzata da alti e bassi compatibili con il settore di appartenenza.

A destare sospetti una certa “facilità” nell’aggiudicarsi appalti nelle regioni del sud Italia, in particolare in Sicilia. È necessario andare più a fondo.

Ulteriori indagini rivelano che l’amm.re unico, di origini siciliane, è marito della figlia di un noto camorrista, anch’esso impegnato nel settore edile con più iniziative guidate sempre ufficialmente da presta nome.

 

Il committente dell’indagine ha ora tutte le informazioni per DECIDERE SE VENDERE a questo potenziale cliente.

La solvibilità della malavita

Il quadro si presentava nel complesso fluido, senza particolari negatività sia a livello ufficiale ma anche in alcune sue componenti ufficiose, di fatto il nominativo si stava dimostrando regolare sia verso le banche ma anche con i fornitori.
Peraltro, tra le pieghe del bilancio, si nascondevano alcuni indici che ci hanno spinto a supplementi di indagine in quanto soprattutto per il settore di appartenenza esulavano, anche se marginalmente, da alcuni nostri parametri statistici elaborati internamente.
In sostanza si è ritenuto opportuno andare oltre con le indagini per scoprire che la solvibilità dell'azienda derivava sostanzialmente da proventi illeciti, l'amministratore unico per quanto persona ben stimata, copriva altrui interessi riconducibili ad ambienti malavitosi che di fatto potevano costituire un serio pericolo per la continuità dell'azienda stessa e dunque sulla sua capacità di essere solvibile.

Un grande affidamento per una piccola realtà solida

Ad una prima analisi nulla da evidenziare, una società da anni nel mercato, indicatori di bilancio nella norma, esponenti con altri interessi alle spalle e referenze nel complesso positive. A "stonare" la richiesta di 500.000 di affidamento da parte del cliente che sembravano fuori portata per le dimensioni aziendali. Poi gli  ulteriori approfondimenti, sopralluogo agli indirizzi della sede e dell'abitazione per scoprire dimore storiche, in stile liberty in centro città con tanto di portiere in entrambi i recapiti. Dunque la svolta, ovvero l'amm.re unico un rampollo di una famiglia nobile con un patrimonio immobiliare e liquido molto corposo.
Fido dunque accordato con tanti ringraziamenti dal cliente pienamente soddisfatto di poter fornire 500.000 euro in serenità

Dalle misure restrittive alla guida dell’azienda

Un altro caso lo abbiamo scoperto nelle maglie dell'evoluzione storica della società, dunque nei dati della Camera di Commercio.
Tra i numerosi avvicendamenti negli incarichi più importanti, per l'ultimo veniva "arruolato" un esponente senza altri interessi imprenditoriali alle spalle, comparso quasi dal nulla per scoprire che di fatto era proprio così, in quanto precedentemente era stato sottoposto a misure restrittive da parte delle autorità giudiziarie.

Improvvisamente una rete di punti vendita

Un altro caso molto significativo ha avuto come oggetto un'azienda ben capitalizzata coordinata da un 'amministratore unico referenziato, da anni nel mercato con altre iniziative alle spalle.
Ad alimentare il dubbio l'apertura di numerosissimi punti vendita, tutti contestualmente.
Le indagini hanno appurato che in precedenza tale struttura logistica era appartenuta ad un'azienda fallita il cui responsabile, peraltro, tirava le file della posizione che siamo andati ad evadere per il nostro cliente. Abbiamo quindi invitato il nostro cliente alla prudenza.

La dimora fantasma

Tutto è partito da un semplice indirizzo, vista la difficoltà nel reperire o rintracciare sia l'azienda che il suo titolare, abbiamo fatto il percorso a ritroso ovvero dal l'indirizzo della sede legale scoprendo che la società era domiciliata in via Modesta Valenti a Roma ovvero in un'arteria famosa nella capitale per essere una via inventata per offrire una dimora fittizia a chi non ne possiede una vera diventando di fatto il rifugio di chi vuol fingere e nascondersi.

Pacchetti Informazioni Commerciali Investigate

pkg1
pkg2
pkg3
pkg4
online
pkg6

Monitoraggio
Monitoraggio dati ufficiali dell'attività

N.B.
i tempi di evasione sono intesi i giorni e/o ore lavorative

Vuoi richiedere una prima
consulenza gratuita?

Lasciaci il tuo numero e ti ricontatteremo:

Il vostro messaggio è stato inviato con successo

Impossibile da inviare.